JET LAG: 10 RIMEDI INFALLIBILI!

COS’E’ IL JET LAG?

Con il termine “jet lag” viene indicato l’insieme di tutti quei disturbi legati al cambiamento di fuso orario.

powered by WordPress Multibox Plugin v1.4

Spesso questi disturbi arrivano a guastare almeno i primi giorni delle tanto sognate vacanze.
L’effetto è quello sperimentato da quasi tutti i viaggiatori, dopo un lungo volo in aereo: sballottati da un emisfero all’altro, alle prese con orari diversi, molti fanno fatica ad adattarsi ai nuovi ritmi. Così chi è appena sbarcato può essere colpito da un malessere generale, scarso appetito, nausea e difficoltà ad addormentarsi. Il problema non affligge soltanto i turisti alle prese con vacanze esotiche, ma soprattutto gli uomini d’affari, che si spostano frequentemente su voli transoceanici e, una volta arrivati a destinazione, non hanno tempo di riposarsi e recuperare, perché devono subito immergersi in riunioni e appuntamenti.

QUALI SONO I RIMEDI?

Esiste una specie di scudo naturale contro il jet-lag, sviluppato da chi è abituato a dormire poco per lunghi periodi: chi svolge lavori con orari notturni, ad esempio, è più facile che riesca a sopportare il cambiamento di orario. Per tutti gli altri,  ecco qualche accorgimento che vi aiuterà ha non soffrirre di JET-LAG:

1. alcuni giorni prima della vostra partenza, se la destinazione del vostro viaggio è a Occidente, cercate di andare a letto un pò più tardi e svegliarvi un pò dopo l’orario solito; fate l’ esatto contrario se la vostra meta è a Oriente;

2. allo stesso modo, cercate di anticipare o posticipare anche i pasti di una o due ore;

3. se siete diretti ad est, meglio prenotare un volo di mattina; meglio in serata, se viaggiate verso ovest;

4. consumate pasti leggeri durante il viaggio, evitando di bere caffè, tè, alcolici o altre bevande conteneti sostanze eccitanti;

5. bevete molta acqua: in aereo l’ atmosfera è pressurizzata e l’ umidità non è appropiata per mantenere una giusta idratazione;

6. se il volo è molto lungo, cercate di alzarvi spesso per sgranchire le gambe;

7. una volta a destinazione, cercate di assumere immediatamente gli orari del posto: resistete al sonno e alla stanchezza, se arrivate a destinazione di giorno. Magari fate una doccia e una passeggiata tranquilla;

8. può essere utile l’assunzione di melatonina, un ormone naturale, per ripristinare il ritmo sonno – veglia. Chiedete consiglio per le dosi e i tempi di somministrazione al vostro medico o farmacista;

9. assolutamente sconsigliati sono i sonniferi, se non prescritti dal proprio medico e in particolari situazioni;

10. ricordate che una dieta ricca di carboidrati può essere utile per conciliare il sonno, mentre una dieta proteica è più utile per smaltire il jet lag.

fonte

No related posts.

Be the first to comment

Leave a Reply